In uscita a Gennaio 2020 

Acquistabile su www.munaricavanipublishing.it

 

Con chiarezza e con linguaggio tecnico, le autrici del presente saggio passano in rassegna un’ampia sequenza di situazioni trattate nell’esperienza giudiziaria in materia di “violenza sessuale”.
Un richiamo puntuale alle sentenze anche più recenti della Suprema Corte aiuta il lettore a individuare la natura dei cosiddetti atti sessuali in tutte le più variegate manifestazioni dell’agire umano.

Così il lettore apprende l’esistenza di riti che scaturiscono dalla storia e dalla tradizione di altre culture, che è utile conoscere per chi è chiamato a trattare la delicata materia.
Ciò che rende il lavoro ancora più apprezzabile è il taglio pratico. Oltre alla massima giurisprudenziale, viene sempre indicata la situazione concreta per rendere comprensibile il percorso motivazionale della decisione.

Il lavoro di Daniela Bartolucci e di Carmela Parziale ha tutte le caratteristiche per diventare un insostituibile strumento di studio e consultazione a beneficio di quegli operatori chiamati a confrontarsi con il fenomeno delle condotte patologiche in materia sessuale. In questo lavoro troveranno sicuramente uno spunto utile per la soluzione della fattispecie da esaminare.

L’opera è inoltre aggiornata con la legge 19 luglio 2019, n. 69 (c.d. Codice rosso), e non manca di soffermarsi su fattispecie di recentissima introduzione, quale il delitto di “diffusione illecita di immagini o video sessualmente espliciti”, comunemente noto come “revenge porn”.

Daniela Bartolucci (pubblico ministero presso la Procura della Repubblica del Tribunale di Milano) e Carmela Parziale (avvocato penalista del Foro di Venezia) sono autrici anche del volume La violenza sessuale, Giuffrè Editore (2012).